19/04/2024

Centro estivo nella nostra Scuola “M. Immacolata” di Centocelle

Che la scuola abbia tre mesi di vacanza, per noi è cosa superata.

Si sa che ormai, nella nostra società, sempre più genitori lavoratori hanno necessità di un luogo sicuro e persone fidate a cui affidare i propri bambini durante l’estate quando la scuola è chiusa. Così, dopo l’ultima campanella dell’anno scolastico, le porte del nostro istituto “Maria Immacolata” a Centocelle, sono rimaste aperte per i bambini della scuola primaria che per 4 settimane hanno partecipato al centro estivo “E…state a scuola 2022”.

Il nostro è un centro estivo particolare, guidato dagli stessi insegnanti della scuola, che si cimentano ad organizzare ogni giorno attività ludiche e ricreative con lo scopo di continuare un servizio educativo per ciascun bambino soprattutto attraverso, nella socializzazione, il confronto, la condivisione, il mettersi in gioco, nuove amicizie e nuove esperienze.

Ogni mattina, con canti animati, riflessioni, balli, apertura sulle esigenze del mondo intorno a noi, abbiamo iniziato la giornata rivolgendoci a Dio nella preghiera, una preghiera a misura di bambino ma che sicuramente ha cercato di dare la nota giusta alla giornata.

Il centro estivo non è stato un’occasione di crescita solo per i bambini, possiamo dire che anche gli insegnanti si sono dovuti reinventare e mettersi in gioco, indossando la veste dell’educatore-animatore; ciò ha favorito una miglior conoscenza dei propri alunni, e quindi una maggiore apertura e consapevolezza delle necessità e potenzialità di ciascuno.

Gli insegnanti sono stati affiancati da “aiutanti” speciali: alcuni ragazzi del nostro 3° e 4° liceo che, nel programma di PCTO (il tirocinio lavorativo per l’alternanza scuola-lavoro), hanno vissuto l’esperienza di animatori, iniziando a confrontarsi con le proprie capacità, risorse e responsabilità. Per noi suore Francescane Missionarie del Sacro Cuore è stata una grande opportunità poter offrire a questi giovani una proposta che, nell’ambito del loro percorso di studi, li abbia fatti mettere in gioco, ma anche interrogarsi e orientarsi per il loro futuro lavorativo, ma non solo, anche motivazionale su aspetti più ampi della vita, non ultimo quello vocazionale.

Siamo liete e sempre più desiderose di svolgere in maniera ampia e trasversale la nostra missione educativa, per raggiungere con la nostra semplice testimonianza tutte le persone che incontriamo nella nostra attività educativo-pastorale.

Ecco alcune considerazioni che i giovani hanno espresso guardando all’esperienza vissuta:

“In queste settimane ho avuto la possibilità di cimentarmi nel ruolo di animatrice, ho imparato moltissime cose sia dagli insegnanti, ma anche dai bambini”

“È stata un’esperienza coinvolgente e interessante: due settimane piene ma soprattutto formative per la mia persona”

“Mi sono divertita ed ho imparato molto. È stato bello entrare nel mondo dei bambini in queste settimane”

“È stata decisamente un’esperienza di crescita, mi ha aiutato molto a mettermi alla prova. Ho capito che i miei limiti sono più ‘in là’ di quanto pensassi”

“Ogni bambino mi ha insegnato e lasciato qualcosa di nuovo e questo mi ha aiutata di più a capire il loro mondo e il modo di pensare, arricchendo la mia esperienza”

“Ho imparato l’arte della pazienza, del relazionarmi con tanti caratteri diversi.”