19/07/2024

“Tutti voi siete figli di Dio per la fede in Cristo Gesù, poiché quanti siete stati battezzati in Cristo, vi siete rivestiti di Cristo. (Gal 3,26-27)

Veglia   e  Battesimo di

 KEILA MARIA  PUSCEDDU

Il giorno 8 aprile, alle ore 22.00 è iniziata la Veglia Pasquale presieduta dal parroco Don Martino, presenti numerosi fedeli devoti e partecipi. La liturgia è stata curata e commentata in tutte le sue parti. Il coro, guidato dalle Suore, ha reso più solenne la celebrazione.

Dopo l’omelia è stato amministrato  il Battesimo a Keila Maria una bambina di otto anni, membro della nostra casa famiglia. Keila si è veramente impegnata a percorrere un cammino di preparazione e di crescente entusiasmo nella scoperta di diventare figlia di Dio, amata da Lui, di sentirsi inserita nella grande famiglia della Chiesa.

Era presente la mamma, faceva da madrina una nostra educatrice, Emilia Loffredo. La bambina ha provato la gioia di far parte del popolo di Dio presente che l’ha accolta con entusiasmo. I riti del Battesimo sono stati seguiti da Keila con emozione specialmente quando il Celebrante ha versato l’acqua benedetta sul suo capo battezzandola nella morte e risurrezione di Cristo. Significativa è stata l’accensione al cero pasquale della candela sostenuta dalla mamma, dalla madrina e dalla battezzata che, percorrendo la navata, ha acceso le candele dei presenti, rivestita  della bianca veste battesimale.

                                                                                                          Suor Giandomenica

Alleghiamo una preghiera, frutto dell’esperienza del suo cammino di preparazione.

Sei con me ora, Signore, il mio cuore è capace di amarti, i miei occhi guardano tutti con simpatia. Dentro di me tutto è luminoso, sento pace e serenità tra le tue braccia. Fa che ascolti sempre la tua Parola anche quando mi costa fatica. Aiutami a essere buona come Tu mi vuoi.

Keila Maria

“Camminiamo in una vita nuova.”(Rm 6,4)

Rinnovazione annuale dei Santi Voti

e  saluto a Suor Terenzia

21 Aprile 2023.

La giornata di oggi è stata intensamente vissuta da tutte noi. La rinnovazione comunitaria dei Santi Voti è stata particolarmente solenne nella Santa Messa presieduta dal Parroco Don Martino. Le preghiere liturgiche proprie di questo evento ci hanno aiutato ad approfondire la bellezza del grande dono della vocazione e a dedicarci sempre più alla lode del Signore e alla salvezza dei fratelli. Dopo la proclamazione del Vangelo, la Superiora Suor Cristina Bottan ha ricevuto dal parroco la candela accesa al cero pasquale e ha consegnato a ciascuna di noi la lampada accesa per la rinnovazione dei Santi Voti. Per tutte è stato un momento intensamente vissuto  nella consapevolezza della nostra missione personale e comunitaria. Nell’omelia il Celebrante ci ha lasciato l’impegno di “essere custodi del fuoco dello Spirito che purifica, riscalda, illumina”.

Dopo la Santa Messa, il parroco ha salutato Suor Terenzia che domani sarà trasferita nella Comunità dell’infermeria di Roma, accompagnata dalla superiora provinciale Suor Marta Camerotto. Le ha rivolto parole di ringraziamento per la sua testimonianza evangelica, le ha offerto una pianta a forma di alberello come simbolo della vita che cresce, come ricordo di tanti anni vissuti all’ombra dei pini e invitando i fedeli presenti a salutarla.

E’ stato un momento di grande commozione  da parte di tutti, perché Suor Terenzia è conosciuta e stimata da tante persone di Lido dei Pini che lei ha saputo accogliere,  avvicinare e aiutare con semplicità e carità.